top of page
messa.jpg

VOLUMELLA | 25 Aprile - 2 Maggio MMXXIV


VENERDI 26/4

Dove: Freakout Club Ingresso: 5€ alla porta Riservato soci AICS


DIE ABETE

Die Abete rappresenta una sfida continua tra i componenti stessi, l'utente comodo in poltrona e chi ne sa più di noi. Musicalmente il suono viene definito dalla pressione emotiva raggiunta tra le due batterie schiantate contro le due chitarre, in cui ognuno dei membri sintetizza un linguaggio musicale aspro proponendolo nel minor tempo possibile.

Genere: Post-Hardcore | Crust | Math-Core


NETN

NETN sono un power trio di Ferrara alle prese con un noise-rock destinato a tutti coloro che amano le sonorità acide e dure di band culto come Shellac, Fugazi e Helmet.

Genere: Noise-Rock | Post-Hardcore | Math-Rock | Noise Punk


PARSEC

La notte. Un filo conduttore, qualcosa che da sempre ispira poeti, scrittori, artisti e animi inquieti. Dove le sensazioni si amplificano e generano mostri che nemmeno noi sapevamo di avere dentro. È cercando di esorcizzare queste paure che nasce l’esordio full-length dei bolognesi Parsec (Federico Cavicchi, Samuele Venturi, Gabriele Tassi e Leopoldo Fantechi), un viaggio interiore tra pensieri, allucinazioni e aspettative di un ragazzo intrappolato nei ricordi dell’infanzia. “Sulla Notte” è il fiore nel deserto di una città di provincia, l’esorcizzare il grigiore di un’esistenza che lascia intravedere delle possibilità migliori, ma non riesce a realizzarle. Il suono è volutamente oscuro, spesso e tenebroso, con una batteria che risuona pesante e inesorabile e le chitarre che si fanno insistentemente ipnotiche, a sottolineare il carattere ossessivo di una routine in cui quell’odiato pub di periferia è rimasto l’unico posto familiare nel quale annegare i propri pensieri.

Genere: Post-Hardcore | Noise-Rock | Post-Grunge


NITRITONO

Duo noise dalla provincia di Como. Prendendo ispirazione da gruppi come ZU, Melvins, Fantomas, e tanti altri della scena noise/sludge, si è partiti in 2, cercando di creare un impatto violento e minimale. Utilizzando un'accordatura molto bassa, si è riusciti a creare un sound del tutto particolare e oscuro. "I titoli delle tracce e l’artwork del vinile (Eremo) riflettono una nostra passione comune, quella cioè dello stare in solitudine in luoghi abbastanza isolati, immersi nella natura più incontaminata. Alcuni di questi titoli sono tappe per me significative del cammino di Santiago, altri invece sono nomi di luoghi che si trovano sulle alpi del Piemonte. Questi luoghi ci hanno insegnato sempre molto, soprattutto il concetto di fatica e di non mollare nonostante le difficoltà enormi. Inoltre, nonostante questa solitudine, in realtà ci siamo sempre resi conto di non essere così soli. I veri soli sono ben altri. A simboleggiare questo senso di appartenenza e amicizia, abbiamo chiesto una piccola collaborazione con Petrolio, amico nella musica che conosciamo fin dai suoi primi esordi e che ci ha donato i suoi droni per l’ultimo pezzo".

Genere: Ambient Metal | Experimental Metal


 

SABATO 27/4

Dove: Freakout Club Ingresso: 11€ in prevendita QUI Riservato soci AICS


EVICSHEN

Evicshen è il moniker della sound artist e inventrice Victoria Shen, di stanza a San Francisco. Le sue performance dal vivo sono ormai leggendarie, universalmente riconosciute tra i migliori live act in circolazione, soprattutto in ambito noise. Staccandosi dalle convenzioni musicali armoniche e ritmiche a favore di trame estreme e toni gestuali, la sua pratica artistica indaga la spazialità e fisicità del suono e la relazione di queste con il corpo, servendosi di una strumentazione che comprende sintetizzatori modulari, dischi in vinile e in resina, strumenti musicali autocostruiti come le Needle Nails, unghie di acrilico che le consentono di riprodurre simultaneamente fino a cinque tracce di un disco.

Genere: Experimental | Harsh Noise | Synths


ANGRY BLACKMEN

Il nome Angry Blackmen è ingannevolmente semplice. La rabbia è un'emozione umana naturale e questo nome lo afferma semplicemente in modo gentile e diretto. La triste ironia è che qualsiasi manifestazione di questa naturale emozione è ciò che i suprematisti bianchi usano per spiegare le ragioni per cui i neri non meritano di ricevere umanità. La domanda qui, però, è un'altra: 'Ascolterai la musica degli ABM come una minaccia o come una gentile spiegazione della verità?'. O forse entrambi e nessuno dei due allo stesso tempo: gli artisti sono ingannevoli in questo senso. L’assurdità di questa situazione è triste e gli Angry Blackmen sono esperti a spiegarlo in termini ingannevolmente semplici.

Genere: Punk-Rap | Electronic | Noise


>>>> A seguire il dj set di FERA e della crew.
 

LUNEDI 29/4

Dove: Freakout Club Ingresso: Up to You!/// Riservato soci AICS


APOSTLE OF SOLITUDE - 20th ANNIVERSARY WORLD TOUR

Gli Apostle Of Solitude sono tra gli ultimi baluardi del Classic Doom a stelle e strisce, una tradizione che parte negli anni ‘70 con i Pentagram, prosegue nei primissimi ‘80 con Saint Vitus, Trouble e The Obsessed e, a cavallo tra gli ‘80 e i ‘90, con i Penance e la scena del Maryland (Iron Man, Unorthodox, Revelation etc…). L’approccio di questi gruppi è radicato nell’Heavy Metal e nell’Hard Rock, con un’etica DIY mutuata dal Punk/Hardcore: ruvido sotto il profilo sonoro, con liriche incentrate prevalentemente su vissuti personali e del tutto privo di quella fascinazione epica che, sia a livello musicale che tematico, caratterizzava in quegli anni il lavoro di diversi musicisti europei come Candlemass, Sorcerer e Solstice.

Genere: Classic Doom Metal


V A D V A

Il trio strumentale dei VADVA nasce nel 2020. Il loro sound si rifà alla vecchia scuola del math rock e all'ancor più vecchia scuola del progressive rock, il tutto condito da qualche riff sludge metal. I componenti suonano e hanno suonato in band come Me And That Man, At The Soundawn, Oscar di Mondogemello, You vs. Everything, Fakir Thongs e Donkey Breeder. ll loro album di debutto TORDO, uscito il 25 Marzo 2022, è stato registrato dal vivo in saletta a Modena da Lorenzo Vacondio e Stefano Iori. Missato e masterizzato da Riccardo Pasini presso lo Studio 73 di Ravenna.

Genere: Sperimentale | Strumentale | Post-Rock | Progressive


 

GIOVEDI 02/5

Dove: Freakout Club Ingresso: 10€ in prevendita QUI oppure 15€ alla porta Riservato soci AICS


RUINSZU

Ruins from Tokyo, Japan and Zu from Rome Italy have known each other, been around each other, and toured together since the late ’90s. Both bands are devoted to creating idiosyncratic forms that push music to its limits and break any genre and style boundary, ( you can call it prog-metal but it’s just scratching the surface). It was long overdue that they would conspire and collaborate at some point in history.

So Ruins founder and permanent member, legendary drummer & vocalist Yoshida Tatsuya, and both Zu founders and permanent members Luca T Mai and Massimo Pupillo (respectively sax and electric bass) have formed the new creature RuinsZU and will tour Europe together for the first time in Spring 2024.


They will play live both Ruins and Zu material and also new music that they started to write.


Genere: Math-Rock | Hardcore | Progressive | Alternative


Genere: Jazz-Core | Metal-Punk | Alternative

 


48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page